Giornata internazionale dei nonni, domenica 25 Luglio. Una carezza, e loro conquistano il mondo.

Anche se la data ufficiale della Festa dei nonni è il 2 ottobre, la giornata internazionale dei nonni, voluta da Papa Francesco, è stata fissata nella quarta domenica di Luglio e quest’anno capita domenica 25, proprio fra 3 giorni.

Una enorme campagna dedicata ai Nonni del nostro Paese e di tutto il mondo con una serie di iniziative su tutto il territorio nazionale. Un’occasione di celebrazione, ma anche di riflessione per rappresentare il valore insostituibile che i Senior costituiscono per la nostra società. Gli anziani sono una risorsa essenziale per il nostro Paese e vediamo che anche all’estero non è molto differente. Troppo spesso considerati un peso, costituiscono invece una porzione sempre più rilevante e attiva della popolazione italiana. I nonni d’Italia sono oltre 12 milioni e sono piuttosto giovani (54,8 anni), con un’età media che in questi ultimi decenni si è abbassata sensibilmente. L’Italia è anche il Paese europeo con la più alta percentuale di nonni che si occupano di un nipote mentre i genitori lavorano: lo fa quasi il 26% di loro.

Molte le iniziative,  in cui si celebra ufficialmente la giornata dei Nonni, in alcune piazze italiane e in oltre 500 Centri Anziani sull’intero territorio nazionale sarà vista in diretta, la Santa Messa che Papa Francesco celebrerà dalla Basilica di San Pietro in Roma e dove, a fine celebrazione, benedirà tutti i nonni del mondo, ricevendone alcuni come rappresentanza.


Bisogna fare un’importante campagna di comunicazione diretta a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dei nonni per la nostra società che comprende tra l’altro uno spot televisivo, in onda sulle reti Rai e Mediaset.


“I nonni sono la forza della famiglia” spiega Antonio Zappi, presidente nazionale di ANLA Onlus “Essere nonni oggi significa avere una missione, un lavoro da compiere. Gli anziani sono una risorsa per il nostro Paese!  Gli anziani, grazie al prolungamento della vita media e alle generali migliori condizioni di salute, sono punti di riferimento per le famiglie e questo sotto un duplice aspetto in quanto se i genitori lavorano, i nipoti sono a loro affidati, se invece il lavoro manca, gli anziani sono il principale sostegno economico”.

Festeggiamo come si deve i nonni di tutto il mondo allora. Chi ha dovuto, per ragioni di cura migliore, adattarli in una RSA, vada a trovarli sempre (non solo domenica). Ultimamente i nostri nonni non hanno nemmeno avuto la possibilità di essere accarezzati e abbracciati. E loro, per una carezza, conquistano il mondo.

Renato Trincanato
La vita...è un viaggio. Dunque, viaggiate! Chi sono io? Prima di tutto sono fin troppo razionale...l'istinto lo uso molto poco e prima di fare delle scelte devo pensare parecchio. Sono molto realista, non mi creo illusioni, non spero in cose su cui non c'è più speranza. Accetto la realtà,ma spesso non la condivido. Sono anche romantico sotto un certo punto di vista. Sono permaloso (nei limiti): una battuta a cavolo nel momento sbagliato sul mio carattere, sul mio abbigliamento o su qualsiasi altra cosa può essere fatale per la mia ira... Sono nervoso perennemente, credo...mi preoccupo per mille persone e prima di qualche prova importante sono sempre in tensione. Sono anche molto altruista, se un amico/a ha bisogno di sfogarsi io ci sono in qualsiasi momento, garantito. Sono io.
A come Amore Feste nazionali Giornate Mondiali
Previous reading
Miss Città Murata 4^ selezione: a Cittadella vince Elisa Rizzo.
Next reading
Inondazioni in Germania, Belgio e nord Europa, i morti salgono a 156 (feriti 670): corsa per salvare i dispersi. Veneto in prima linea.